Programma studio

Programma di studio Tai Chi Chuan

18 ESERCIZI DI TAI CHI CH'I KUNG:
serie di esercizi insegnati dalla Maestra Rosa Chen, ottimi per la salute, la coltivazione dell'energia interna e per una più facile comprensione dei principi base del Tai Chi Chuan.
FORMA 37:
è la versione semplificata e condensata della tradizionale Forma 108 dello stile Yang e, con tecniche e dinamiche leggermente modificate, ne costituisce la naturale evoluzione. È l'esercizio fondamentale per la coltivazione dell'energia interna (Chi) e la sua raffinazione, nonchè per lo sviluppo della forza interna (Chin).
5 ANIMALI:
Questi sono: L'orso, l'uccello, la tigre, il drago e la scimmia.
È un tipo di esercizio che pone l'accento sul rilassamento muscolare e, attraverso l'esecuzione di movimenti che "imitano" questi 5 animali, si raggiunge lo scopo di carpirne la loro essenza energetica, riequilibrando e rafforzando così il naturale flusso del soffio vitale (CH'I), con grande benefici per la salute psico-fisica del praticante.
TUI SHOU (spingere con le mani):
è un esercizio di coppia dove si impara a controllare l'energia dell'avversario; si cerca cioè di sviluppare la capacità di sentire la forza (Ting chin) e di interpretare la forza (Tung chin) dell'avversario per poterlo neutralizzare e in seguito sradicare attraverso una potente emissione di forza interna (Fa chin). Mentre nella Forma sviluppiamo e accumuliamo la forza interna, nel Tui Shou impariamo invece a usarla e a neutralizzare quella dell'avversario. Nella scuola del maestro Cheng si lavora sostanzialmente sull'esercizio del Tui Shou di base con il quale vengono studiate le quattro tecniche della sequenza "afferrare la coda del passero": Peng (parare) - Lu (ritirarsi ruotando) - Chi (premere) e An (spingere). Queste tecniche rappresentano il cuore di tutte le applicazioni del Tai Chi Chuan. Vengono studiati anche esercizi di Tui Shou avanzato a passo fisso e in movimento.

TA LU (grande spostamento):
è un altro esercizio di coppia dove si studiano i quattro angoli nella spinta con le mani. Nel TA LU vengono sudiate le altre quattro tecniche fondamentali del Tai Chi Chuan e cioè Tsai (tirare verso il basso) - Lieh (dividere) - Chou (colpo di gomito) e Kao (colpire con la spalla). Queste tecniche, insieme alle quattro del Tui Shou, formano le "Otto Porte" (Pa Men) e sono state associate agli otto trigrammi (Pa Kua) del "Libro dei Mutamenti" (I Ching).
SAN SHOU (disperdere le mani):
è una forma prestabilita nella quale si studiano le tecniche marziali del Tai Chi Chuan che vengono eseguite armonicamente con un avversario. Ad ogni tecnica di attacco segue sempre la giusta tecnica di neutralizzazione, e quest'ultima si trasforma automaticamente in un contrattacco. La particolarità di questo esercizio consiste nel fatto che, se ben eseguito, tutti gli attacchi di entrambi i partner vengono dissolti nel vuoto. Sembra proprio che le mani di chi sta attaccando siano sempre "disperse" dall'azione difensiva di chi neutralizza. In senso più ampio il San Shou costituisce il combattimento libero del Tai Chi Chuan e si basa principalmente sull'uso dei "Cinque passi" (Wu Pu) : avanzare (Chin Pu) - indietreggiare (T'ui Pu) - guardare e spostarsi a destra (Yu Pan) - guardare e spostarsi a sinistra (Tso Ku) e equilibrio centrale (Chung Ting). Questi cinque movimenti sono stati messi in relazione con i "Cinque Elementi " (Wu Hsing) della filosofia cinese. I "Cinque passi" insieme alle tecniche delle "Otto Porte" compongono le cosiddette "Tredici posture fondamentali" del Tai Chi Chuan. Nel combattimento libero le tecniche non vengono portate secondo delle sequenze prefissate, ma si deve comunque cercare di applicare tutti i principi del Tai Chi Chuan.
HUA SHOU (Neutralizzare con le Mani):
si tratta di una serie di esercizi simili al Tui Shou, ma che lavorano sulla neutralizzazione dei colpi (pugni, gomitate, colpi di taglio, di palmo, ginocchiate e calci) invece che sulle spinte.
FORMA VELOCE STILE YANG:
La Forma Veloce di Tai Chi Chuan che noi studiamo è la forma che la forma che il Maestro Liang He Qiang imparò dal suo insegnante Yang Chin Feng che a sua volta gli fu trasmessa dal Maestro Liu Jian Chuan. Liu Jian Chuan si allenò direttamente con il Gran Maestro Yang Cheng Fu a Shanghai. Attraverso questo esercizio il praticante impara ad utilizzare differenti tipi di Chin abbinandoli in maniera conveniente ai movimenti della forma. Oltre ad allenare il Fa Chin, questa forma è indicata per incrementare velocità di esecuzione e agilità di movimento, il tutto in un contesto di movimento sciolto e mai rigido.

TECNICHE DI COMBATTIMENTO E DI AUTODIFESA:
serie di tecniche avanzate scelte per efficacia, immediatezza e facilità di esecuzione.
TAI CHI CHIEN (spada lunga a doppio taglio):
nella scuola Cheng Man Ch'ing la pratica delle Armi si focalizza soprattutto nello studio della spada lunga a doppio taglio, che nel Tai Chi Chuan viene considerata l'arma più nobile. Ampio risalto viene dato anche allo studio degli esercizi di scherma come insegnati dal Maestro Ken Van Sickle.
SWORD FENCING:
Arte sopraffina ed elegante, la scherma di spada è una delle specialità meno conosciute e praticate del Tai Chi Chuan. Insegna a padroneggiare con metodo la spada, che delle armi è considerata la più nobile. Morbidezza, cedevolezza, fluidità, connessione energetica fra le spade, armonia e sensibilità fanno del Fencing un efficace e divertente strumento di crescita per tutti coloro che vogliono approfondire lo studio della spada oltre la pratica delle forme a solo codificate.
TAI CHI KUN (bastone lungo):
vengono insegnati esercizi propedeutici alla pratica del bastone lungo, segue poi lo studio della forma breve a coppia della tradizione Yang, e la pratica del combattimento libero.
Top   ↑